Fem! Femminismo e formazione

Nel 2019 le donne sono scese di nuovo in piazza per reclamare i propi diritti. Come negli anni `70 e `90 si sono schierate contro il patriarcato e hanno reclamato un giusto riconoscimento per i lavori domestici. Il movimento femminile oggi continua e spesso tra donne si discute cosa vuol dire femminismo. Una cosa è chiara: confrontarsi con il femminismo è diventate una necessità impellente per molte. Le tante domande sul femminismo e la parità dei sessi che oggi fermentano nella nostra società sono oggetto del corso di studi della Facoltà Femminista.

Intervista con Johanna Seeliger, direttrice del terzo corso di studi della fem!, la Facoltà Femminista di Zurigo.

deDeutsch/Français

La Facoltà Femminista di Zurigo offre per la terza volta un corso di studi femminista. Questa materia non viene però studiata nell’Università di Zurigo, ma in diversi posti in Svizzera, Germania e Austria.

Il corso di studio è organizzato dall’associazione “fem! Facoltà Femminista” e nonostante questa non sia un ente universitario, persegue delle ambizioni e obiettivi accademici. Molti professori sono infatti docenti univeritari, ma affrontano i temi in maniera pragmatica. L’obiettivo dell’associazione è quello di rinforzare la consapevolezza delle problematiche femministe e smantellare gli schemi mentali patriarcali preesistenti. Attraverso il pensiero critico la fem! vuole portare più uguaglianza di genere e promuovere l’equivalenza di tutti gli esseri umani.

Nel comitato direttivo sono impegnate sei donne. A fianco alle due fondatrici Erika Bachmann ed Elisa Gämlich Schmuk, ci sono la giurista ed esperta della parità tra i sessi Zita Küng, la giornalista Léa Burger, la politologa e studiosa dell’Islam Laura Lots e infine Johanna Seeliger, esperta culturale e imprenditrice, che quest’anno è la responsabile del corso di studi.

Abbiamo parlato con Johanna Seeliger per saperne di più sul corso di studi.

Ciao Johanna, da dove viene l’idea di fem! la Facoltà Femminista?

L’idea di fem! è nata ad un incontro con caffé e pasticcini tra Elisa e Erika, due delle fondatrici di fem!. Si sono incontrate dopo tanti anni che avevano concluso il loro studio all’European Womens Colleges e hanno pensato che sarebbe stato bene creare qualcosa di simile oggi.
Con qualcosa di simile s’intende un istituto di formazione dove donne di diverse età, provenienza, professione e condizioni di vita, s’incontrano per dialogare su temi femministi ed analizzare altri argomenti in una prospettiva femminista… per imparare cose nuove.

Tu dirigi quest’anno il corso di studi. Come possiamo immaginarci questo corso?

Il corso cominicia in dicembre 2019, dura un anno e consiste in sei giornate, in cui affronteremo temi diversi, come per esempio l’economia femminista, i grandi numeri; poi ci occuperemo di Diritto, in particolare dei diritti che le donne in passato hanno ottenuto combattendo e rifletteremo su quali passi ci sono ancora da fare oggi; parleremo anche di questioni riguardanti il corpo e visiteremo dei progetti al femminile in Austria.

A chi si rivolge il corso?

Da noi non ci sono esami da passare per ottenere un diploma e non bisogna dimostrare conoscenze prealabili, come per partecipare ad una normale università. Ciò vuol dire che ogni donna che vuole confrontarsi con dei temi in una prospettiva femminista o aggiornarsi su questa è calorosamente benvenuta.

Perchè partecipare a fem!?

La partecipazione a fem! è molto più di una formazione. Negli scorsi anni abbiamo visto che le donne costruiscono delle relazioni incredibilmente strette tra di loro, creano delle amicizie. Ogni donna esce dal corso cambiata. Anche tu non sarai più la stessa prima e dopo il corso!

Ulteriori infotmazioni le trovate dul sito di fem!

Per chi vuole iscriversi: Il 26.08.2019 e il 19.09.2019 tra le 17:30 e le 21:00 nel Frauen*Zentrum, Zürich, si terrà una riunione informativa. Le iscrizioni sono aperte fino al 15. ottobre.

Un esempio del lavoro di fem! sono i poster “Makroskandal – Truffa alle Donne”, realizzati in un seminario con l’economista Mascha Madörin. La ricerca che ha portato a queste immagini si può leggere qui: https://feministische-fakultaet.org/3zahlen/

 

Hat dir dieser Beitrag gefallen?

1 0
Written by
Perla ist Film- und Kulturwissenschaftlerin. Ihre Leidenschaft für die Filmproduktion begann 2000 in Bologna, Italien mit einem Videokurs. Als sie ein Jahr später einen Dokumentarfilm in Indien drehte, entschied sie für sich, dass dies ihr Weg sein wird. Seitdem dokumentierte sie mit ihrer Kamera unter anderem die Häuserbesetzerszene in Paris, die Community des Radio RaBe in Bern, die Lindy-Hop-Szene in der Schweiz und die politische Partizipation von Migrantinnen in der Schweiz. Nach einer Weiterbildung in Kommunikation hat sie sich auch dem Journalismus und der Kreation von Webinhalten gewidmet.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Lost Password

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.